Masso del diavolo

Nelle vicinanze del bosco di Pietramarina, uno dei luoghi più affascinanti del Montalbano e che cela i resti di un insediamento etrusco,vi è una bella formazione rocciosa conosciuta da tutti come masso del diavolo, dalla sommità della quale, nelle giornate limpide, lo sguardo spazia sulla piana del valdarno inferiore, Livorno con il suo porto ed il mare con l’isola della Gorgona.

Probabilmente anche il toponimo Pietramarina deriva dal fatto di vedere il mare da sopra questo masso.

“Masso del diavolo”, forse è chiamato così perchè su uno dei gradini della scalinata scolpita su questa roccia pare ci sia impressa una forma che ricorda lo zoccolo di una zampa del diavolo. La presenza di questa scalinata e la vicinanza al sito etrusco, tutt’oggi in corso di scavo, porta alcune persone ad ipotizzare e dire che si tratta di un altare etrusco, cosa alquanto opinabile visto che, fino ad oggi, non è stata fatta alcuna indagine archeologica che possa confermare tale ipotesi. Tra l’altro, chiedendo in giro a persone della zona, sembra che questi gradini siano stati scolpiti da un baccheretano (Bacchereto è un piccolo borgo alle pendici del Montalbano) nella prima metà del secolo scorso; probabilmente questa piccola scalinata fu realizzata per agevolare la salita alla sommità del masso e poter così permettere a tutti di godere della splendida vista verso il mare.

Purtroppo, ora, una fitta vegetazione impedisce, a chi sale sul masso del diavolo, di poter vedere il mare che è possibile scorgere solo da alcuni punti lungo il sentiero che scende da Pietramarina verso poggio Ciliegio.

Una curiosità, nei giorni 11, 12, 13 novembre, tempo permettendo, si può vedere il sole che tramonta dietro la Gorgona.

    Cerca nel sito

    Ottobre: 2020
    L M M G V S D
    « Feb    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  

    GAC
    Gruppo Archeologico Carmignanese
    C.F. 92004510480

    Puoi trovare la sede del gruppo:
    Via Carmignanese, n.13
    59015 Carmignano (PO)

    Per informazioni:
    info@g-archeocarmignano.it